en pl ru de it fr es
Buy & Download

Invasione della Sicilia

L'invasione della Sicilia da parte degli Alleati, nome in codice Operazione Husky, fu una grande campagna della Seconda guerra mondiale, nella quale gli Alleati tolsero il controllo della Sicilia all'Italia e alla Germania nazista. Questa operazione aerea e anfibia su vasta scala, seguita da sei settimane di scontri terrestri, diede il via alla Campagna d'Italia.


L'Husky, iniziata la notte del 9 luglio 1943 e terminata il 17 agosto, fu la più grande operazione anfibia della guerra in termini di esposizione e di uomini sbarcati sulle spiagge. Dal punto di vista strategico, l'operazione raggiunse gli obiettivi stabiliti dagli strateghi Alleati. Gli Alleati fecero allontanare dall'isola le forze aeree e navali dell'Asse, le rotte marittime nel Mediterraneo furono aperte e il dittatore italiano Benito Mussolini venne destituito.


Le vittime dell'Asse ammontarono a 29.000, con 140.000 prigionieri (in maggior parte italiani). Gli americani riportarono 2.237 morti e 6.544 feriti e catturati; gli inglesi 2.721 morti e 10.122 feriti e catturati; i canadesi 2.410 vittime, di cui 562 morti e 1.848 feriti e catturati. Molti soldati americani e l'intero contingente canadese combattevano per la prima volta. L'Asse riuscì a portare in salvo l'intera guarnigione di Messina, allontanandola dalla minaccia di cattura e riportando così un grande successo. Per gli Alleati, questa evacuazione fu una grande sconfitta, nonostante la loro superiorità navale e aerea.


Dopo la battaglia, il comando Alleato fu costretto a migliorare il coordinamento interservizi, soprattutto riguardo all'uso delle forze aviotrasportate. Dopo diversi sfortunati lanci di paracadutisti e l'incidente letale del «fuoco amico», fu migliorato l'addestramento e furono modificate le tattiche per continuare ad avvalersi dei paracadutisti nella guerra.

Activate game


Twitter Facebook WarThunder Play for Free


Copyright 2009—2018 by Gaijin Entertainment Corporation, VA, USA
Wings of Prey is trademark of Gaijin Entertainment Corporation, all other logos are trademarks of their respective owners.

Created in ArtVisio